I sintomi della tularemia


La maggior parte delle persone esposte alla tularemia che si ammalano generalmente farlo entro due a 10 giorno. Esistono diversi tipi di tularemia esistono, e quale tipo si ottiene dipende da come e dove i batteri entrano nel corpo. Più comunemente, entrano attraverso la pelle o le mucose, ma possono anche essere inalati o mangiato. Ogni tipo di tularemia ha una propria serie di sintomi.

Tularemia Ulceroglandular

Questo è di gran lunga la forma più comune della malattia. Segni e sintomi includono:

Un ulcera cutanea che si forma nel sito di infezione - di solito una puntura d'insetto o animale
Ghiandole linfatiche gonfie e doloranti
Febbre
Brividi
Mal di testa
Esaurimento

Tularemia ghiandolare

Le persone affette da tularemia ghiandolare hanno gli stessi segni e sintomi di tularemia ulceroglandular, salvo non ulcere cutanee.

Tularemia oculoghiandolare

Questa forma colpisce gli occhi e può causare:

Dolore agli occhi
Arrossamento degli occhi
Gonfiore degli occhi e scarico
Un'ulcera all'interno della palpebra

Tularemia orofaringea

Di solito causata da mangiare cotto male carne di animali selvatici o bevendo acqua contaminata, questa forma colpisce il tratto digestivo. Segni e sintomi includono:

Febbre
Mal di gola (faringite)
Ulcere della bocca
Vomito
Diarrea

Polmonare tularemia

Più comune nelle persone anziane e in con tularemia tifoidea, questo provoca segni e sintomi tipici della polmonite:

Tosse
Dolore toracico
Difficoltà di respirazione

Altre forme di tularemia può anche diffondersi ai polmoni.

Tularemia tifoidea

Questa forma rara e grave della malattia di solito provoca:

Febbre alta
Esaurimento estremo
Vomito e diarrea
Ingrossamento della milza (splenomegalia)
Ingrossamento del fegato (epatomegalia)
Polmonite

Quando consultare un medico
Se pensate di essere stati esposti a tularemia - soprattutto se sei stato morso da una zecca o manipolato un animale selvatico in una zona in cui si trova tularemia e hanno sviluppato la febbre, ulcere della pelle o ghiandole gonfie - consultare un medico il più presto possibile. Se il test positivo per la malattia, è necessario iniziare il trattamento antibiotico subito.