I trattamenti per la colite ulcerosa


L'obiettivo del trattamento medico è quello di ridurre l'infiammazione che provoca i segni ed i sintomi. Nel migliore dei casi, questo può portare non solo per alleviare i sintomi, ma anche di remissione a lungo termine. Trattamento di colite ulcerosa di solito comporta farmaci o una terapia o un intervento chirurgico.

I medici utilizzano diverse categorie di farmaci che controllano l'infiammazione in modi diversi. Ma farmaci che funzionano bene per alcune persone potrebbe non funzionare per gli altri, quindi potrebbe prendere tempo per trovare un farmaco che ti aiuta. Inoltre, perché alcuni farmaci hanno effetti collaterali gravi, è necessario valutare attentamente i benefici ei rischi di qualsiasi trattamento.

Anti-infiammatori

Farmaci anti-infiammatori sono spesso il primo passo nel trattamento della malattia infiammatoria intestinale. Essi includono:

Sulfasalazina (Azulfidine). Sulfasalazina può essere efficace nel ridurre i sintomi della colite ulcerosa, ma ha un certo numero di effetti collaterali, tra cui nausea, vomito, diarrea, bruciore di stomaco e mal di testa. Non assumere questo farmaco, se siete allergici ai farmaci sulfamidici.
Mesalamine (Asacol, Lialda, altrui), balsalazide (Colazal) e olsalazina (Dipentum). Questi farmaci sono disponibili in forma orale e anche in forme d'attualità, come clisteri e supposte. Quale forma si prende dipende dalla zona del colon che è influenzata da colite ulcerosa. Questi farmaci tendono ad avere meno effetti collaterali rispetto sulfasalazina e sono generalmente molto ben tollerato. Il medico può prescrivere una combinazione di due forme diverse, come un farmaco orale ed un clistere o supposta. Mesalamina può alleviare segni e sintomi in più 90 per cento delle persone con lieve colite ulcerosa. Le persone con proctite tendono a rispondere meglio alla terapia di combinazione con mesalazina orale e supposte. Per la colite del lato sinistro, una combinazione di mesalazina orale e clisteri mesalazina sembra funzionare meglio di entrambi i farmaci da soli se i sintomi sono da lievi a moderati. Effetti indesiderati rari includono mal di testa, problemi renali e problemi di pancreas (pancreatite).
I corticosteroidi. I corticosteroidi possono aiutare a ridurre l'infiammazione, ma hanno numerosi effetti collaterali, aumento di peso compreso, eccessiva peli sul viso, sbalzi d'umore, alta pressione sanguigna, tipo 2 diabete, l'osteoporosi, fratture delle ossa, cataratta, glaucoma e una maggiore suscettibilità alle infezioni. I medici di solito utilizzare corticosteroidi soltanto se si dispone di moderata a grave malattia infiammatoria intestinale che non risponde ad altri trattamenti. Corticosteroidi non sono per uso a lungo termine, e la dose di solito è rastremata verso il basso più di due o tre mesi.

Essi possono essere utilizzati anche in combinazione con altri farmaci come mezzo per indurre la remissione. Per esempio, corticosteroidi può essere utilizzato con un soppressore del sistema immunitario - i corticosteroidi possono indurre la remissione, mentre i soppressori del sistema immunitario può aiutare a mantenere la remissione. Occasionalmente, il medico può anche prescrivere uso a breve termine di clisteri steroidi per trattare la malattia nel colon o del retto inferiore.

Soppressori del sistema immunitario
Chirurgia
Gravidanza
Cancro sorveglianza