I test e diagnosi di arterite di Takayasu


Arterite di Takayasu può essere difficile da rilevare, e alcune persone andare anni senza una diagnosi precisa. Il medico può utilizzare alcune delle seguenti operazioni e test per escludere altre condizioni che ricordano da vicino l'arterite di Takayasu e per confermare la diagnosi:

L'anamnesi e l'esame obiettivo. Il medico di esaminare e chiedere alcune domande sulla vostra salute generale, comprese domande su malattie cardiache e vascolari.

Esami del sangue. Il medico potrebbe prescriverle le analisi del sangue per verificare la presenza di segni di infiammazione nel corpo, come ad esempio un elevato numero di globuli bianchi o livelli elevati di proteina C-reattiva, una sostanza infiammatoria prodotta dal fegato. Un altro esame del sangue comunemente usato per aiutare a identificare malattie infiammatorie è chiamato il tasso di sedimentazione degli eritrociti (ERS). Il medico può anche controllare il numero di globuli rossi per l'anemia.

Angiografia. Tradizionalmente, medici hanno utilizzato una radiografia test chiamato un angiogramma come uno dei più definitive-test per la diagnosi arterite di Takayasu. Durante un angiogramma, un sottile, Tubo flessibile, chiamato catetere viene inserito in un vaso sanguigno grande.

Un colorante speciale (mezzo di contrasto) viene quindi iniettato nel catetere, e raggi X sono presi come il colorante riempie le arterie o le vene. Le immagini risultanti permettere al vostro medico per vedere se il sangue è scorrevole o se si tratta di essere rallentato o interrotto a causa di restringimento (stenosi) o ostruzione di un vaso sanguigno. Una persona con arterite di Takayasu in genere ha diverse aree di stenosi.

Angiografia a risonanza magnetica (MRA). Sempre più, i medici si utilizza questa forma meno invasiva di angiografia al posto del tradizionale angiografia come test per l'arterite di Takayasu. MRA produce immagini dettagliate dei vostri vasi sanguigni senza l'uso di cateteri o raggi X, anche se un mezzo di contrasto viene generalmente utilizzata. MRA funziona utilizzando onde radio in un forte campo magnetico per produrre dati che un computer si trasforma in immagini dettagliate di fettine di tessuto.

La risonanza magnetica (MRI). Una risonanza magnetica è simile a un MRA nel senso che utilizza le onde radio e un campo magnetico per creare immagini dettagliate di organi nel corpo e consente al medico di verificare la presenza di eventuali danni. RM non utilizza un mezzo di contrasto, tuttavia.

La tomografia computerizzata (CT) angiografia. Questa è un'altra forma non invasiva di angiografia combinare analisi computerizzata di immagini a raggi X con l'uso di colorante di contrasto per consentire al medico di controllare la struttura del aorta ei suoi rami nei dintorni, e per monitorare il flusso di sangue.

Ecografia. Doppler ad ultrasuoni, una versione più sofisticata del comune ultrasuoni, ha la capacità di produrre immagini ad altissima risoluzione delle pareti delle arterie taluni, come le arterie carotidi comuni e succlavia. Può essere in grado di rilevare minime variazioni in queste arterie prima dell'applicazione delle tecniche di imaging possono. Doppler può anche aiutare a distinguere tra l'arterite di Takayasu e aterosclerosi, una condizione molto più comune causata dalla formazione di particelle di colesterolo e di altri detriti cellulari nelle arterie.

A differenza di altri tipi di vasculite, la rimozione e analisi del tessuto (biopsia) di solito non è utilizzato per diagnosticare l'arterite di Takayasu.

Perché arterite di Takayasu ha la tendenza a recidivare o divampare dopo essere stati in remissione per un po ', queste prove possono essere utilizzati non solo per la diagnosi ma anche per monitorare il progresso della malattia e di seguito sulla efficacia del trattamento. Alcuni dei farmaci utilizzati per l'arterite di Takayasu possono avere effetti potenzialmente dannosi nel lungo periodo, quindi è importante per voi e il vostro medico per sapere quando il farmaco è utile e quando i suoi rischi superano i benefici.